Diario dal Fronte - Bianzino Consulente Finanziario di Banca Euromobiliare

Alessio Maria Bianzino
Consulente Finanziario a Vicenza
Menù
Vai ai contenuti

Un campanello d'avviso

Bianzino Consulente Finanziario di Banca Euromobiliare
Pubblicato da Alessio in approfondimento · 30 Novembre 2020
Tags: patrimonialeconticorrenticatastogovernopdleu


Sui giornali di questa mattina potevamo leggere:
La “bomba” patrimoniale è contenuta in un emendamento alla legge di bilancio firmato da deputati di Leu e del Pd e chiede l’abolizione dell’Imu e dell’imposta di bollo sui conti correnti e di deposito titoli, per sostituirle con un’aliquota progressiva minima dello 0,2% “sui grandi patrimoni la cui base imponibile è costituita da una ricchezza netta superiore a 500 mila euro”. I primi firmatari sono Nicola Fratoianni, che fa parte della componente di Sinistra Italiana in Leu, e Matteo Orfini, della minoranza Pd.

- premesso che è un emendamento alla legge di bilancio e che come tale ha bassissime probabilità di sopravvivere all’iter autorizzativo;
 
- premesso che tali interventi non vengono annunciati ma fatti ed in modo quanto meno istantaneo se non retroattivo;
 
- premesso che tale idea frutterebbe al massimo “solo 10mld” ben pochi per pagare tutti i redditi di cittadinanza che stanno erogando a fondo perduto;
 
in cosiderazione di ciò, bisogna capire che intento aveva questa azione e a chi era rivolto il messaggio creando tanto clamore. Ho l’impressione che non sia altro che un conflitto interno alle correnti di maggioranza.
 
Quel che a mio avviso è importante è che comunque il dibattito sull’introdurre una eventuale Patrimoniale è in corso e pur cercando di confondere le idee sembra che i politici abbiano individuato cosa colpire:
 
Le giacenze di liquidità sui conti correnti e il patrimonio immobiliare.
 
Tutti sanno che incrementare la mini patrimoniale, 0,20%, che già c’è, sugli investimenti farebbe scappare soprattutto gli investitori, o meglio dire, coloro che comprano i nostri titoli di stato.
 
A questo punto sarebbe bello capire il Quando. A mio avviso tale iniziativa essendo impopolare se deve essere fatta la si farà ad opera di un Governo Tecnico e durante il semestre bianco in modo che non si possa andare a votare.
 
C’è quindi tutto il tempo di mettersi al riparo svuotando i conti correnti e posizionandosi su strumenti finanziari come fondi comuni e sicav sottoposti ad altre legislazioni.  
Comunque bisogna ricordarsi che gli altri Stati europei, come approfondito in un post passato, resterebbero sempre "più cari" della tanto bistrattata Italia.



Alessio Maria Bianzino
Consulente Finanziario P.Iva 04071650248 Corso Palladio 147, Vicenza 36100
Torna ai contenuti