Diario dal Fronte - Bianzino Consulente Finanziario di Banca Euromobiliare

Alessio Maria Bianzino
Consulente Finanziario a Vicenza
Menù
Vai ai contenuti

La luce in fondo al tunnel

Bianzino Consulente Finanziario di Banca Euromobiliare
Pubblicato da Alessio in analisi mercati · 2 Aprile 2021
Tags: mercatiazionarivaluegrowthtassiinflazionefedargento
È finito il primo trimestre ed è momento di un primo bilancio.
 
Come previsto la somministrazione dei vaccini sta portando benefici a quei Paesi che sono stati più bravi o più scaltri nell’approvvigionarsi. La conseguenza è che Cina e Asia, Usa e Uk stanno uscendo prima dalla catalessi pandemica dopo aver controllato la curva dei decessi, l’Europa ha evidenziato ancora una volta tutte le sue pecche.
 
I mercati azionari hanno registrato nei mesi di febbraio e marzo una semplice rotazione settoriale fra titoli ad alta crescita (i tecnologici) e quelli legati all’economia tradizionale (energetici, finanziari). Guardando il grafico sotto del Nasdaq, in modo distaccato, si vede che nulla è cambiato sul trend di fondo di medio termine. Le medie mobili sono tutte orientate al rialzo.

 
 
Il mercato obbligazionario invece si è mosso con un rialzo marcato dei tassi d’interesse e una discesa dei prezzi dovuta ad una presunta fiammata d’inflazione in arrivo.
 
Premesso che questo fenomeno lo avevamo prevenuto già da mesi con scadenze molto corte, il dato sull’inflazione è stato tanto enfatizzato ma a pensarci bene è un dato momentaneo, come ha ripetuto la Fed più volte, perché ha come riferimento i mesi di marzo aprile e maggio 2020 quando c’è un vero lockdown e l’economia era ferma. Adesso è l’effetto di una ricostituzione di scorte con un acquisto accelerato di commodities di base, quali ad esempio i microchips.
 
Ecco che i prossimi mesi proseguiranno con una crescita moderata ma differenziata a seconda di chi meglio avrà sconfitto il covid sempre con il sostegno-paracadute delle Banche Centrali.
Inoltre, negli Usa, dove le decisioni e i piani di sostegno si realizzano in tempi rapidi e certi, il nuovo Presidente Biden ha avviato un piano infrastrutturale complessivo di 3000ml di usd.
Correttamente, per non alimentare aspettative di rialzo dei tassi per un eccessivo deficit, riporteranno l’aliquota della tassazione delle aziende dal 21 al 28%!
 
Proseguiamo a restare vigili e vediamo se il re magio che portava l’argento non riapparirà improvvisamente!




Alessio Maria Bianzino
Consulente Finanziario P.Iva 04071650248 Corso Palladio 147, Vicenza 36100
Torna ai contenuti