Diario dal Fronte - Bianzino Consulente Finanziario di Banca Euromobiliare

Alessio Maria Bianzino
Consulente Finanziario a Vicenza
Menù
Vai ai contenuti

E' tornata l'inflazione?

Bianzino Consulente Finanziario di Banca Euromobiliare
Pubblicato da Alessio in approfondimento · 1 Marzo 2021
Tags: inflazioneiperinflazionemassamonetariapilororeflationtradeslrstatutoryliquidityratio
È tornata l’inflazione?
 
La parola che tutti i commentatori televisivi stanno pronunciando in questi giorni è INFLAZIONE.
Bene nelle settimane scorse vi avevo segnalato sia il rialzo dei tassi dovuto ad un recupero dei prezzi delle materie prime ante covid sia le intenzioni della Fed di non alzarli fino al 2023 eppure, lo spauracchio dell’inflazione aleggia su tutti i mercati.
Tutti parlano di REFLATION TRADE che volendolo tradurre è una espressione che indica una scommessa sugli effetti inflattivi della politica economica Usa o meglio strategie volte a sfruttare un possibile rafforzamento dell'economia.
Ma questo rialzo dei tassi e conseguente storno dei mercati è tutto imputabile alla Reflation Trade, o meglio all’inflazione che qualcuno ha ipotizzato anche iper?
 
Non fermiamoci all’apparenza e all’effetto che stiamo vivendo ma alle cause vere.
 
Sotto il grafico dei prezzi delle commodities dimostra chiaramente che stiamo solo tornando ai livelli pre pandemia.
 

 
 
I commentatori, presunti esperti, parlano di inflazione dei prezzi ma come presupposto bisogna che la moneta circoli più velocemente nel sistema ma questo al momento non sta accadendo mi par di intuire dal grafico sotto.
 
 

 
 
Infine, sui vecchi libri di Macroeconomia si leggeva che l’inflazione quella “cattiva” si manifestava quando l’economia correva come un treno sopra il PIL potenziale, ma fin quando negli Usa non saranno stati ricreati almeno 10 ml di occupati possiamo stare tranquilli.
 

 
A dimostrazione di tutto ciò, tutti sanno che l’oro viene comprato per difendersi dall’inflazione mentre in questi giorni è sceso. Semplicemente perché sono saliti i tassi reali ma, le aspettative di inflazione sono rimaste costanti contrariamente a quello che dicono nei telegiornali gli esperti.
Il motivo dei movimenti di questi ultimi giorni è probabilmente dato dalla paura delle banche Usa che non venga rinnovato lo Statutory Liquidity Ratio in scadenza il 31 marzo. In pratica l’SLR regola i bilanci in modo che possano assorbire le fluttuazioni dei prezzi dei bonds e delle azioni in portafoglio senza la necessità di aggiustamenti tecnici.
A volte la verità non è quello che appare di fronte ma bisogna guardare dietro.
Concludendo:
Gli operatori sanno comunque che a wallstreet vale ancora il motto: Mai mettersi contro la Fed!
E l’unico fenomeno che al momento è tangibile è "l’inflazione finanziaria" sugli strumenti finanziari mentre quella sui beni reali e i servizi dovremo attendere che i vaccini abbiano fatto effetto e le economie siano tornate a produrre per consumatori meno preoccupati.



Alessio Maria Bianzino
Consulente Finanziario P.Iva 04071650248 Corso Palladio 147, Vicenza 36100
Torna ai contenuti